Buon viaggio, amore mio

e poi ricorda

car* viaggiat* intergalattic*

questo viaggio ha un inizio e una fine,
ma non sai su quali pagine ti toccherà scriverle

non conosci la destinazione

tu vai, alla scoperta del mondo
ogni giorno. Senti,
annusa i profumi dell’aria
tuffati dentro ai colori
tocca con la punta delle dita
sfiora con il cuore

assaggia

sperimenta

abbraccia

pensa con la tua testa,
scegli buoni compagni di viaggio
sii gentile
fermati quando serve.

Sorprenditi, ancora una volta.
Rendi la tua curiosità stupore, anche oggi. La meraviglia trasforma il mondo.

Ci sarà un momento in cui crederai di aver trovato una meta, il fine di ogni destinazione. Ma ricorda che il destino è domani: un posto dove ancora non sei arrivato. Quando lo raggiungerai sarà ora di lasciare tutto e andare, di nuovo, in un ignoto che nessuno potrà raccontarti.

Adesso sei qui. Goditi il viaggio. Noi umani abbiamo inventato il tempo per vivere questa splendida bellezza, questo incomprensibile dolore che a volte ti toccherà di incontrare. Questa sorpresa continua che è la vita.

ed è così che facciamo, ogni giorno. Finire e riiniziare,
nello spazio di un respiro, momento per momento

l’istantanea del nostro tempo: ogni giorno è un viaggio che non conosco.
Tu non avere paura,
vai avanti con coraggio

e intanto non dimenticare di ascoltare il rumore del mare,
lasciati cullare dalla voce della luna,
la terra ti sostiene e ti consola.
Il vento porterà in alto i tuoi sogni.

La meta non c’è, perché il viaggio sul pianeta blu chiamato Terra a un certo punto si interromperà e non sappiamo quando: potrebbe essere fra anni, domani o fra qualche istante. Quello che importerà, allora, non saranno i successi, né i fallimenti, o le grandi e piccole conquiste. Siamo destinati a lasciare tutto, per contratto: non c’è nulla che verrà con noi. Ciò che resta è quello che viviamo