Dal diario di bordo di Alessia Moricci

Ogni volta che mi capita, abbastanza spesso per fortuna, di varcare la soglia della Biblioteca “Gino Pallotta” di Fregene, sento di fare una cosa buona e giusta, buona per me, perché posso partecipare ad eventi culturali sempre di notevole spessore, che mi arricchiscono umanamente ed intellettualmente, e giusta perché la Biblioteca si trova in una villa confiscata ad un boss, per cui mi vengo a trovare in un luogo in cui Cultura e Legalità hanno preso il posto della mafia, e questa è un vittoria per tutti.

La Biblioteca “Gino Pallotta” si trova a Fregene in Via della Pineta, la strada che, per chi arriva nella cittadina, conduce direttamente al mare, da cui dista meno di un kilometro. L’edificio in cui è collocata, come dicevo, è una villa di 250 mq, circondata da un ampio giardino e disposta tutta su un piano.

Quando nasce la Biblioteca “Gino Pallotta” di Fregene?

La Biblioteca nasce nel 1995 da un gruppo di amici appassionati di lettura e viene intitolata a Gino Pallotta, giornalista ideatore del premio culturale “Premio Internazionale Fregene di Giornalismo, Letteratura e Divulgazione scientifica”. Il fondo originario, di 900 libri, comprende una copia di tutti i volumi ricevuti dalla Segreteria del Premio Fregene durante la sua attività. In origine ha sede all’interno di un villino liberty su due piani, situato all’ingresso di Fregene. A gestirla sono un gruppo di volontarie e volontari, che imparano ad amministrare la struttura e a catalogare, a fare il prestito, implementare la collezione di libri e a instaurare rapporti professionali con gli utenti.

Nel 2010 si costituisce la “Associazione Culturale Biblioteca Gino Pallotta di Fregene”. Nel frattempo, grazie alle donazioni librarie di soci ed utenti, il patrimonio si incrementa sempre di più e il numero di Bibliotecari volontari raggiunge le 12 unità. Quattro Bibliotecarie si iscrivono al corso online e conseguono l’attestato di BiblioFaD, organizzato da BAICR cultura della relazione e Biblionova società cooperativa. Grazie ad esso, le Bibliotecarie possono procedere alla catalogazione dei libri in sbn web. Nel 2010 si avviano anche le procedure per l’adesione della Biblioteca al Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) e l’inserimento nel Polo Comune di Roma (RMR).

Dalla Banda della Magliana a Casa della Cultura

ex-villa-boss-fregene-casa-cultura

 

Nel 2016 il Comune di Fiumicino destina un’abitazione sequestrata ad un esponente della criminalità organizzata, (Giuseppe De Tommasi, ex Banda della Magliana) a “Casa della Cultura”, e decide di ospitarvi la nuova sede della Biblioteca, che viene inaugurata dopo un opportuno restauro nell’aprile dello stesso anno. Anche dopo il trasferimento, tutto lo staff della Biblioteca continua ad operare a titolo volontario e gratuito, con grandi meriti e ottimi risultati. Configurata come Biblioteca di pubblica lettura, la Biblioteca “Gino Pallotta” è divenuta un punto di riferimento culturale di rilievo nel territorio di Fiumicino, con un patrimonio librario di circa 20.000 volumi accessibili a tutti, previa iscrizione gratuita.

Da maggio 2019 la Biblioteca Gino Pallotta di Fregene è diventata plastic-free: le Bibliotecarie hanno deciso di aderire alle nuove norme europee, da attuare entro il 2021, per contrastare la diffusione dei 10 prodotti di plastica monouso che più inquinano le spiagge e i mari d’Europa, acquistando stoviglie compostabili e biodegradabili per i consueti spuntini allestiti al termine degli eventi.

dacia-maraini

Tra i molti eventi che la Biblioteca ha ospitato, ricordo in particolare la presenza di Dacia Maraini, Lia Levi, Biancamaria Frabotta, Federica Angeli, Marcello Teodonio, Giovanni Tizian, Ritanna Armeni, e le affollatissime conferenze di storia dell’Arte di Sandro Polo.
Per concludere questo viaggio a Fregene, vi mostro un video di promozione della lettura a cura della Biblioteca Pallotta.

 

Il patrimonio della Biblioteca “Gino Pallotta” di Fregene

Sono circa 20.000 i volumi disponibili nella biblioteca, con sezioni specializzate sulle tematiche relative a: Arte, Storia, Saggistica, Narrativa, Libri per bambini e adolescenti
Prestiti: media annuale di circa 15.000 documenti
Eventi: 40 eventi annuali, circa, fra cui: presentazioni di libri alla presenza dell’autore, eventi musicali, mostre, proiezioni di film, corsi a tema (fra cui lezioni di bridge). Alcuni sono organizzati in collaborazione con il Comune di Fiumicino e/o con Associazioni culturali, Artisti, ecc.

Tra le iniziative organizzate vi è il concorso letterario “Scrittori di classe” riservato agli alunni delle scuole medie del territorio (8 edizioni). Il Premio consiste nella pubblicazione di un libro con i 20 componimenti migliori e 100 euro da spendere in libri ad ogni vincitore. Il Concorso prevede inoltre l’elaborazione di un disegno: il migliore sarà l’immagine della copertina del libro.

biblioteca-pallotta-sezione-ragazzi

Biblioteca “Gino Pallotta” di Fregene: organigramma

Direttrice: Federica Ricci Del Riccio
Consiglio Direttivo: Presidente Giovanni Bandiera, Vice Presidente Marina Pallotta, Tesoriere Filippo Gammarelli, Segretaria Laura Battisti. Membri : Silvana Boscolo, Silvana Nardelli
Bibliotecarie: Laura Battisti, Silvana Boscolo, Giovanna Di Maio, Patrizia Ercolani, Regina Filippi, Silvana Nardelli, Pia Natalini, Donatella Narder, Giulia Manca di Mores, Anna Maria Paccasassi, Marina Pallotta, Federica Ricci Del Riccio.

Biblioteca “Gino Pallotta” di Fregene: orari

da lunedì a sabato 17.00 > 19.30 orario estivo (1 giugno – 15 settembre)
giovedì 9.30 > 12.30

da lunedì a sabato 16.00 > 19.00 orario invernale (16 settembre – 31 maggio)
giovedì 9.30 > 12.30

La Biblioteca “Gino Pallotta” si trova in Viale della Pineta 140 a Fregene.
Contatti: 06\65210745 – 06\65210744; bibliofregene@libero.it
Puoi trovare ulteriori informazioni sul sito web della biblioteca Pallotta

Che cosa fa nella vita Alessia Moricci?

alessia-moricci

Sono una bibliotecaria e mi interesso non solo di libri e promozione della lettura, ma di cultura a 360°. Amo visitare mostre, musei, ascoltare la musica, il teatro, il cinema, da alcuni anni partecipo come organizzatrice al cineforum “Cnema per noi”, dell’Associazione culturale “L’Albero” di Maccarese. Partecipo spesso alle iniziative presenti sul territorio, da Santa Marinella, a Cerveteri, Ladispoli e Fiumicino. Durante gli incontri, che spesso hanno luogo in biblioteche, mi piace farmi trascinare in altri mondi attraverso le parole sapienti degli autori, artisti e relatori. Credo nel potere “terapeutico” delle parole e nella bellezza, che ci salva costantemente ogni giorno dalle brutture di questo mondo, basta ascoltare.

Salva

Salva

Salva

1 thought on “La Biblioteca “Gino Pallotta” di Fregene

  1. Federica Ricci del Riccio ha detto:

    Simpaticissima descrizione della nostra Biblioteca; si capisce come l’autrice Alessia Moricci sia una professionista attenta e appassionata di biblioteconomia e più in generale di cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *